Problem Solving Storia

Di Alberto Cassini


Problem Solvig Storia?

In questa sezione troverai articoli che descrivono storia ed evoluzione del problem solving.
Scorri gli articoli sotto e identifica i piu utili alla tua ricerca.
In queste pagine proviamo a ricostruire l’origine e la storia della scienza del miglioramento e del problem solving.

Le origini della scienza del miglioramento L’origine della scienza del miglioramento risale al 1610 con Galileo Galilei (1564-1642), considerato il padre della scienza moderna e del metodo scientifico, che progettò i suoi esperimenti sull’osservazione oggettiva della realtà.
In particolare le fasi fondamentali del metodo scientifico sperimentale si possono sintetizzare come segue:
1. Osservare un fenomeno e porsi delle domande, raccogliendo tutti i dati e le informazioni possibili.
2. Formulare un’ipotesi, ossia una possibile spiegazione del fenomeno.
3. Compiere un esperimento per verificare se l’ipotesi formulata è corretta.
4. Analizzare i risultati dell’esperimento.
5. Ripetere l’esperimento anche in modi diversi.
6. Giungere ad una conclusione e formulare una legge.
Alcuni scienziati, però, collocano l’origine del metodo scientifico ad Aristotele (384 a.C.- 322 a.C.), che privilegiò un approccio empiristico, ritendo che la conoscenza derivi dall’esperienza dei sensi, e a Ibn al-Haytham (965-1040) che fu il primo studioso ad applicare pienamente il principio dell’empirismo, il quale elaborò una metodologia di ricerca basata sull’analisi empirica dei dati sperimentali ottenuti attraverso prove ripetute, a differenza dei greci che erano più inclini a seguire una logica deduttiva.
Ulteriore contributo allo sviluppo del metodo scientifico fu apportato da Francis Bacon (1561-1626), filosofo che credeva che la scienza non deve interpretare la natura seguendo la logica deduttiva, la quale partendo da assiomi e postulati ricava dimostrazioni e spiega fenomeni attraverso una serie rigorosa di concatenazioni logiche, ma deve procedere attraverso il ragionamento induttivo, ossia partendo dall’osservazione sistematica dell’esperienza per arrivare alla definizione della legge.

La nascita e lo sviluppo del pragmatismo
Verso la fine dell’Ottocento il metodo scientifico divenne pragmatico, con la formazione, nel gennaio 1872 da parte di alcuni studenti dell’università di Harvard, di un gruppo di discussione chiamato “Club Metafisico”, da cui nacque la filosofia americana chiamata pragmatismo fondata da Charles Peirce e William James.
Tale gruppo affermava che la funzione del pensiero è di guidare l’azione e la verità è preminentemente messa alla prova dalla sua verifica pratica.
Uno dei principali sostenitori del pragmatismo fu John Dewey (1859-1952), il quale rielaborando il pensiero dei suoi fondatori osservò che il metodo scientifico sperimentale è una prova di idee, che è fruttuoso anche quando il risultato è un insuccesso, perché impariamo dai nostri fallimenti quando gli sforzi sono seriamente ponderati (Moen et Normal 2009, p.4).
Il pragmatismo di James e Dewey può essere riassunto con la seguente frase: le persone sono gli agenti dei loro destini (Moen et Normal 2010, p.24). Peirce e James influenzarono pesantemente il pensiero di un altro pragmatico americano, Clarence Irving Lewis (1883-1964), il quale può essere esposto in tre idee principali:
1. La verità a priori è definita e offre criteri per mezzo dei quali l’esperienza può essere discriminante.
2. L’applicazione dei concetti a qualsiasi particolare esperienza è ipotetica e la scelta del sistema concettuale soddisfa le esigenze pragmatiche.
3. La suscettibilità dell’esperienza all’interpretazione concettuale non richiede particolari assunzioni metafisiche della conformità dell’esperienza alla mente o alle sue categorie.

Il lavoro di Lewis ebbe un’enorme influenza nel portare il metodo scientifico all’interno del mondo industriale del XX secolo, costituendo la base da cui si svilupparono il ciclo di Shewhart, il ciclo di Deming, il ciclo PDCA, Il DMAIC, La RED X, La PM Analysis ed infine il Ciclo CASSINI.
Buona navigazione

Storia del Problem Solving,