Problem Solving Teoria

Di Alberto Cassini


Problem Solving Teoria,

Il termine teoria ha origine dal greco "guardo, osservo" e indica, nel linguaggio comune, un'idea nata in base ad una qualche ipotesi o supposizione, anche astratte rispetto alla realtà. La teoria può prevedere o auspicare un'applicazione pratica.
Nel caso del problem solving, alcuni scienziati, fanno risalire l’origine del metodo ad Aristotele (384 a.C.- 322 a.C.).
Io, personalmente, mi riconosco maggiormente in Galileo Galilei (1564-1642), che considero il padre della scienza moderna e del metodo scientifico.
Galilei, infatti, per validare le sue ipotesi progettò i suoi esperimenti sull’osservazione oggettiva della realtà sintetizzando l’approccio come segue:

1. Osservare un fenomeno e porsi delle domande, raccogliendo tutti i dati e le informazioni possibili.
2. Formulare un’ipotesi, ossia una possibile spiegazione del fenomeno.
3. Compiere un esperimento per verificare se l’ipotesi formulata è corretta.
4. Analizzare i risultati dell’esperimento.
5. Ripetere l’esperimento anche in modi diversi.
6. Giungere ad una conclusione e formulare una legge.

Ulteriore contributo allo sviluppo del metodo scientifico fu apportato da Francis Bacon (1561-1626), filosofo che credeva che la scienza non deve interpretare la natura seguendo la logica deduttiva, la quale partendo da assiomi e postulati ricava dimostrazioni e spiega fenomeni attraverso una serie rigorosa di concatenazioni logiche, ma deve procedere attraverso il ragionamento induttivo, ossia partendo dall’osservazione sistematica dell’esperienza per arrivare alla definizione della legge.

Buona navigazione
immagine

Problem Solving Teoria,