Problem Solving Psicologia

Di Alberto Cassini


Problem Solving Psicologia e legame con i meccanismi cognitivi e metacognitivi alla base del processo?
Definendo sinteticamente e parzialmente la psicologia come la Scienza che studia i fenomeni propri del meccanismo mentale ed avendo riassunto come problem solving quell’attività cognitiva atta a mettere in relazione un quesito dato (problema o meglio precisato effetto dello stesso) ed una o più risposte adeguate (soluzioni o contromisure), appare evidente che le due scienze sono fortemente collegate.
Immaginiamo il problem solving, come spesso ci viene rappresentato, come un sistema di ingranaggi collegati che devono sincronizzarsi al meglio e pensiamo alla psicologia come la scienza che ci spiega come funziona il meccanismo e i relativi ingranaggi.
Stabilire i meccanismi mentali, attraverso i quali, il nostro cervello, ricerca, collega e valida cause e soluzione del problema è di grande utilità non solo per il successo del problem solving stesso ma anche e soprattutto per sviluppare le competenze utili per diventare un bravo problem solver.
Esistono diverse teorie formulate da scienziati e psicologi su tale meccanismo tra le quali citiamo le tesi di , George Polya (1887 – 1985) noto come il padre del problem solving,, Newell e Simon che hanno sviluppato la teoria dello spazio problemico.
Per approfondire si possono visionare:
Oltre a Problem Solving Psicologia, Sezioni e Pagine collegate che sono strutturate pensando all’utente, il suo tempo e a semplificare la sua comprensione efficace ed efficiente dell’argomento.
La struttura definita dall'ing. Cassini, consulente italiano di problem solving e presidente dell'Associazione Nazionale Italiana Problem Solvers.
Le numerose pagine sono in italiano scaricabili sia in formato pdf che in ppt. Unisciti a noi e partecipa attivamente alla comunità!
Buona Navigazione

problem solving psicologia

Problem Solving Psicologia